Firmato a Sanremo il protocollo d’intesa Lions – Leo – Regione Liguria sul superamento degli stereotipi di genere

Mercoledì 4 marzo presso palazzo Roverizio a Sanremo, alla presenza della  Consigliera di Parità Regionale e dei Distretti Lions e Leo 108 Ia3, è stato presentato e sottoscritto il protocollo d’intesa “Superamento stereotipi di genere che influenzano comportamenti e percorsi formativi e alimentano fenomeni discriminatori”.

Detto protocollo, che si pone l’ambizioso obiettivo di far emergere situazioni di squilibrio di genere e di violazioni della normativa in materia di parità, attivando progetti attraverso azioni promozionali e di verifica, è frutto di un percorso attivato da tempo dal Lions Club Sanremo Matutia, con il sostanziale sostegno della Regione Liguria, nella figura della Consigliera di Parità Laura Amoretti, e del Comune di Sanremo, rappresentato dall’assessore ai servizi sociali Costanza Pireri, responsabile anche del centro provinciale anti violenza.

L’evento ha visto la partecipazione, oltre che delle autorità succitate, del Governatore Distrettale Erminio Ribet, del primo Vicegovernatore Senia Seno, del Vice PD del Distretto Leo Chiara Aprosio, dei soci del Club di Sanremo, nonché degli officer distrettuali lions Matilde Calandri (New Voices) e Roberta Rota (lotta al bullismo). Era presente inoltre la presidentessa del Centro Aiuto alla Vita, C.A.V. Sara Tonegutti.

Il protocollo, ottenuto anche e soprattutto con il fattivo contributo dei Comitati distrettuali New Voices e Leo4Women, costituisce un’importante base per la diffusione della conoscenza e dello scambio di buone prassi, con la verifica costante della coerenza della programmazione delle politiche di sviluppo territoriale rispetto agli indirizzi istituzionali in tema di pari opportunità. Esso porterà alla nascita di un Comitato di ricerca che avrà il compito di analizzare i fenomeni sopra descritti, con l’intento di far emergere i reali problemi della differenza di genere, dando l’avvio alla progettazione di interventi mirati alle diverse specificità come la violenza sulle donne, la discriminazione di genere, il bullismo, il cyberbullismo, il sexting e il porn revenge.